Archive for giugno 2013

SEA, Pietro Modiano nominato Presidente

Milano, 26 giugno 2013 – Il Consiglio d’Amministrazione, riunitosi presso la sede legale di Linate, ha nominato all’unanimità Pietro Modiano Presidente e Renato Ravasio Vice Presidente della Società.
Sono state confermate le deleghe ai tre dirigenti di primo livello, che riporteranno direttamente al Presidente.
Il Presidente e il Vice Presidente presenteranno una proposta organica di assetto organizzativo e di Direzione Generale da sottoporre all’approvazione del C.d.A.
“Sono onorato per l’incarico che mi ha affidato il Consiglio d’Amministrazione – ha affermato il nuovo Presidente della Società, Pietro Modiano – SEA è un’azienda sana che ha ottenuto risultati positivi anche negli anni della peggior crisi del trasporto aereo mondiale e di questo dobbiamo essere grati alle donne e agli uomini di SEA. Dobbiamo individuare tutti i potenziali di crescita per generare un’ulteriore valorizzazione della Società e la prima prova sarà quella dell’Expo.
Posso contare – ha proseguito il Presidente – su un gruppo dirigente coeso e un dialogo costruttivo fra l’azienda e i suoi azionisti, presupposti indispensabili, fra l’altro, per risolvere la vertenza SEA Handling che affronteremo con determinazione per salvaguardare al meglio la Società e tutelare l’occupazione. Obiettivi che perseguiremo attraverso l’azione congiunta dell’azienda, degli azionisti e del Governo”.

(Ufficio Stampa SEA)

Airbus, Lufthansa ordina 100 aeromobili della Famiglia A320

Il Gruppo Lufthansa è il più importante operatore e cliente di Airbus in Europa

Parigi, 17 giugno 2013 – Il Gruppo Lufthansa ha confermato una decisione assunta dal Consiglio di Supervisione lo scorso mese di marzo e ha siglato oggi, in occasione del salone di Le Bourget, un ordine per 100 aeromobili della Famiglia A320 (35 A320neo, 35 A321neo, 30 A320ceo dotati di Sharklets).
Il Gruppo Lufthansa opera aeromobili della Famiglia A320 dall’ottobre 1989. Il Gruppo è stato cliente di lancio per l’A321 e tra i primi operatori dell’A319 e A320. Con il nuovo ordine il Gruppo si conferma quale maggiore operatore e cliente di Airbus in Europa e porta il proprio ordine complessivo per l’A320 a 299 aeromobili di cui 150 già consegnati.

Airbus A320 – Milan Malpensa, September 2010

Un Airbus A320 Lufthansa in atterraggio a Milano Malpensa – © MXPhotos

In poco più di due anni dal lancio, la Famiglia A320neo ha ad oggi catturato il 60% del mercato dimostrando chiaramente la propria leadership. Utilizzando nuovi propulsori e gli stabilizzatori d’ala Sharklets questi nuovi aeromobili assicureranno una riduzione del consumo di carburante del 15%. Inoltre la Famiglia A320neo assicurerà una riduzione percentuale a doppia cifra delle emissioni di NOx e una diminuzione dell’inquinamento acustico. L’A320neo entrerà in servizio verso la fine del 2015 seguito dall’A319neo e dall’A321neo nel 2016. La Famiglia A320 è la famiglia di aeromobili più moderna e leader nel segmento a corridoio singolo. Ad oggi Airbus ha ricevuto 9.500 ordini per questa famiglia di cui 5.600 sono già stati consegnati a oltre 380 clienti e operatori nel mondo.

(Ufficio Stampa Airbus)

Cargolux operates first-ever commercial 747-8F flight to Brazil

Until today, none of the airports served by Cargolux in Brazil were certified for 747-8 operations

Luxembourg, 15th June 2013. Cargolux Airlines International S.A. today announced that the airline will introduce its advanced Boeing 747-8 freighter on its services to Brazil on 16th June 2013. Flight CV7687 to São Paulo Viracopos marks the first commercial operation ever of a Boeing 747-8 into the country.
Cargolux, together with Boeing, welcome the clearance of Viracopos airport for 747-8 operations by the Brazilian authorities. The Luxembourg carrier’s quest for this clearance for all major Brazilian airports has been actively supported by Jean Asselborn, Luxembourg’s Deputy Prime Minister and Minister for Foreign Affairs. The excellent long-standing bilateral relations between Luxembourg and Brazil and the substantial work of the Brazilian aviation authorities paved the way for this first commercial clearance of the Boeing 747-8 for a Brazilian airport.
‘We are extremely pleased to see our new flagship freighter eventually operating to a first airport in Brazil’, said Richard Forson, Cargolux Interim President and CEO. ‘I would like to extend my sincere thanks to the Luxembourg government and the Brazilian authorities for their unwavering support. And I would like to thank to the Cargolux employees in Luxembourg and Brazil who worked very hard to make this happen. We look forward to other Brazilian airports following suit, so that the entire Brazilian market can benefit from the superior performance of our Boeing 747-8 freighters’.
‘The 747-8F will further support airfreight exports from Brazil, permitting export commodities like automotive parts, pharmaceutical products and fruits to reach their markets throughout the world in a more fuel efficient and, therefore, sustainable way’, said Pier Curci, Cargolux Vice President The Americas.
Until today, none of the airports served by Cargolux in Brazil were certified for 747-8 operations. Cargolux could therefore only deploy its 747-400 freighters, offering significantly less payload capacity on these routes. Brazil ranks as Luxembourg’s largest trading partner in Latin America. In addition to Viracopos, Cargolux also serves the airports of Curitiba, Manaus and Petrolina. Including Viracopos, Cargolux has already deployed its 747-8 freighter aircraft to 78 destinations worldwide.

(Cargolux Press Office)

Malpensa, apertura pista dopo lavori di riqualificazione

Oltre 15 milioni di euro investiti – Ultimati i lavori con 10 giorni di anticipo

Milano Malpensa, 12 giugno 2013 – Riapre la pista 35R/17L di Malpensa, una delle due piste dell’aeroporto, che era stata chiusa per consentire i lavori di riqualificazione iniziati lo scorso 20 aprile e ultimati con 10 giorni di anticipo rispetto ai 60 giorni previsti ripristinando così il consueto uso alternato delle piste per decolli e atterraggi.
SEA ha investito oltre 15 milioni di euro per lavori finalizzati al mantenimento in efficienza delle pavimentazioni e all’adeguamento delle infrastrutture di volo alle nuove tipologie di aeromobili, come l’Airbus A380 e il Boeing 747-8.
In particolare gli interventi hanno visto la riqualificazione delle pavimentazioni della pista e relativi raccordi per un totale di oltre 336.000 metri quadrati, della rete drenaggio acque meteoriche per quasi 9 chilometri di nuove canalizzazioni, della segnaletica orizzontale per oltre 17.000 metri quadrati e degli impianti per le luci di pista con la posa di oltre 200.000 chilometri di cavi.
L’operatività dello scalo non ha mai subito rallentamenti grazie all’organizzazione del cantiere e all’efficacia del coordinamento di 100 addetti per turno che hanno lavorato 24 ore al giorno, 7 giorni su 7, sabato e festivi compresi.

(Ufficio Stampa SEA)

Nuovo hotel al Terminal 2 di Malpensa

SEA firma con Inter Hospitality – Diventa realtà la nuova struttura ricettiva, nonché la prima presente al Terminal 2

Milano, 11 giugno 2013 – È stato firmato oggi il contratto tra SEA e la società Inter Hospitality per la realizzazione di un budget design hotel presso il Terminal 2 dell’aeroporto di Malpensa.
Il nuovo hotel amplia l’attuale offerta di Malpensa, affiancando allo Sheraton Milan Malpensa Airport Hotel & Conference, situato presso il Terminal 1, un prodotto che si rivolge ai passeggeri del Terminal 2, un target diverso per tipologia ed esigenze.
La nuova infrastruttura completa pertanto la gamma di servizi ricettivi offerti alla clientela aeroportuale.
Il nuovo albergo sarà un 3 stelle e sorgerà nelle immediate vicinanze del terminal 2 di Malpensa, comodamente raggiungibile a piedi. In virtù di accordo con Marriot International, la gestione avverrà sotto l’egida nel nuovo marchio Moxy, uno dei primi in Europa di una serie di strutture alberghiere che Inter Hospitality intende costruire.
L’offerta complessiva consterà circa 150 camere doppie.
L’area su cui sorgerà la struttura alberghiera è di 3500 metri quadrati, su cui Inter Hospitality costruirà l’albergo di 1400 metri quadrati di pianta, per complessivi 5600 metri quadrati. La consegna ufficiale dell’area avverrà alla fine del mese di giugno 2013, anche se alcuni lavori propedeutici sono già iniziati. Il crono programma prevede che l’apertura al pubblico possa avvenire nella primavera del 2014.
L’intero edificio è progettato con materiali e tipologie costruttive eco-compatibili che hanno l’obiettivo di raggiungere la più alta classe energetica: A+ (la più alta prevista dalla normativa attuale).

(Ufficio Stampa SEA)