Archive for dicembre 2013

Emirates, confermato ordine per 50 ulteriori A380

Airbus A380-800 – Milan Malpensa, January 2012

La flotta di A380 della compagnia aerea emiratina è la più grande al mondo, con 44 aeromobili operativi – Dotato di un’autonomia di 8.500 miglia nautiche (15.799 km) l’A380 può trasportare non-stop un numero maggiore di passeggeri a un costo minore riducendo così l’impatto sull’ambiente

 Tolosa, 23 dicembre 2013 – Emirates e Airbus hanno ultimato le negoziazioni e il vettore ha siglato un ordine fermo per 50 ulteriori A380, preannunciato originariamente nel corso dell’Airshow di Dubai, il 17 novembre scorso. I documenti sono stati siglati da Tim Clark, Presidente di Emirates, nel corso di una sua visita ad Airbus, a Tolosa.
“L’A380 è il nostro aeromobile di punta. Piace ai nostri clienti e ci garantisce risultati in termini di performance operativa. È questa la ragione alla base dell’ordine di questi ulteriori 50 aeromobili, che si aggiungeranno alla nostra flotta di A380”, ha dichiarato Tim Clark, Presidente di Emirates.
“Quest’ordine costituisce un importante segnale di fiducia nei confronti dell’A380. Dalla consegna del primo aeromobile, avvenuta nel luglio 2008, la flotta di A380 di Emirates è cresciuta a tal punto da essere la più grande al mondo, con 44 A380 attualmente operativi. Ci felicitiamo con Emirates per quest’importante risultato e ringraziamo il vettore per il continuo supporto al nostro aeromobile di punta. Come dice spesso Tim Clark, l’A380 è l’aeromobile che ha cambiato le carte in tavola”, ha dichiarato John Leahy, COO Clienti di Airbus.
Dalla sua prima entrata in servizio, nel 2007, a oggi sono stati consegnati 122 A380 a dieci vettori internazionali. Dotato di un’autonomia di 8.500 miglia nautiche (15.799 km) l’A380 può trasportare non-stop un numero maggiore di passeggeri a un costo minore riducendo così l’impatto sull’ambiente. La cabina spaziosa e silenziosa e il trasvolo tranquillo hanno fatto dell’A380 l’aeromobile preferito sia dai vettori sia dai passeggeri, risultando in più elevati coefficienti di carico ovunque esso voli.

 Tolouse, 23rd December 2013 – Emirates and Airbus have completed discussions and signed the firm contract for 50 additional A380s originally announced at the Dubai Airshow on 17th November 2013. The contract documents were finalised by Tim Clark, Emirates President, during a visit to Airbus’ Headquarters in Toulouse, France.
Tim Clark, President Emirates said on the occasion: “The A380 is our flagship aircraft. It is popular with our customers and delivers results for us in terms of operational performance. That is why we have ordered these additional 50 aircraft, to add to our A380 fleet”.
“This order is a major vote of confidence in the A380. Since delivery of their first aircraft in July 2008, Emirates’ A380 fleet has grown to be the largest in the world with 44 A380s in operation. We congratulate Emirates on this impressive achievement and thank the airline for their continued support of our flagship aircraft. As Tim Clark has often said, the A380 really is a game-changing aircraft”, commented John Leahy, Airbus Chief Operating Officer, Customers.
Since first entering service in 2007, to date 122 A380s have been delivered, to ten world class carriers. The aircraft flies 8,500 nautical miles or 15,700 kilometres non-stop, carrying more people at lower cost and with less impact on the environment. The spacious, quiet cabin and smooth ride have made the A380 a firm favourite with both airlines and passengers, resulting in higher load factors wherever it flies.

(Ufficio Stampa Airbus)

“Malpensa smart city delle merci”

Malpensa Cargo Apron – Milan Malpensa, October 2011

Il progetto prevede la realizzazione di un “ecosistema” informativo in cui confluiranno tutte le informazioni che nascono, arrivano o partono nell’intero ambiente degli operatori del cargo aereo – Questo nuovo sistema s’inserisce nelle linee guida lanciate da IATA con il programma “e-freight”, lanciato nel 2006 e operativo dal 2011

Milano, 18 dicembre 2013 – Oggi Regione Lombardia, SEA con ANAMA* e Assohandler**, due fra le principali associazioni nel settore del trasporto merci aereo, hanno firmato una partnership che rappresenta un primo step verso una “Cargo Community” comprendente tutti gli attori della filiera.
Il progetto “Malpensa smart city delle merci” prevede la realizzazione di un “ecosistema” informativo in cui confluiranno tutte le informazioni che nascono, arrivano o partono nell’intero ambiente degli operatori del cargo aereo (compagnie aeree, case di spedizione, agenti doganali, handler aeroportuali, gestori aeroportuali, enti pubblici di controllo e sorveglianza). L’obiettivo è mettere a disposizione della clientela dell’aeroporto una soluzione innovativa e globale in grado di rendere sempre più “facile” spedire o ricevere merci per via aerea. Una risposta concreta alle imprese che richiedono una sempre maggiore tracciabilità dei carichi.
Tutti gli operatori avranno, in questo modo, a disposizione questo “patrimonio informativo” completo di tutti i dati delle merci in arrivo e in partenza per monitorare, con tutti i necessari filtri di sicurezza e riservatezza, lo stato di una spedizione aerea durante i vari passaggi della filiera dell’air cargo (dal trasporto stradale verso l’aeroporto, all’arrivo a Malpensa, alle operazioni d’imbarco, fino alla partenza del volo).
SEA ritiene che questo sistema rappresenti un valido strumento che consentirà allo scalo di Malpensa di allinearsi con i più elevati standard tecnologici e di servizio dei migliori aeroporti concorrenti. Per questo ha deciso di investire nel suo sviluppo insieme a Regione Lombardia e con il supporto di tutti i promotori dell’iniziativa.
Questa partnership è un ulteriore step che permetterà a Malpensa d’essere ancora più innovativa ed efficiente a livello tecnologico. Un percorso che si è già avviato grazie all’attivazione dello sportello unico doganale per l’import e l’export, operativo da ottobre 2013, che permette un risparmio di tempo di sdoganamento fino al 50%. Infatti, in passato per merci soggette a più controlli, gli operatori dovevano presentare, oltre alla dichiarazione doganale, fino a 68 istanze ad altre 18 amministrazioni.
Questo nuovo sistema a Malpensa s’inserisce nelle linee guida lanciate da IATA con il programma “e-freight”, lanciato nel 2006 e operativo dal 2011. Ormai irreversibile, porterà gradualmente alla smaterializzazione dei documenti cartacei d’accompagnamento delle merci, convertendoli in dati elettronici.
Le imprese che spediscono merci per via aerea devono produrre un’enorme quantità di documentazione cartacea che rende, a volte, inaffidabili i dati presenti. Capita che la stessa informazione sia inserita da più persone nei sistemi elettronici, spesso anche in sistemi diversi che non si parlano tra loro: ogni input manuale di dati è per sua natura soggetto a possibili errori.

*Associazione composta di 350 agenti merci e spedizionieri
** L’Associazione Nazionale degli Operatori di Handling – ALHA, MLE, Aviapartner, ecc…

(Ufficio Stampa SEA)

Cathay Pacific Airways, NTV e SEA, progetto di Mobilità Integrata

Boeing 777-300ER – Milan Malpensa, March 2010

La rete di collegamenti si estende alla dorsale adriatica – Treno-aeroporto-aereo: la costa adriatica scopre la Mobilità Integrata lungo l’asse Ancona-Milano

Milano, 16 dicembre 2013 – Cathay Pacific Airways, NTV e SEA raggiungono la dorsale adriatica con il progetto congiunto di Mobilità Integrata lanciato a fine 2012.
Da oggi, grazie alla nuova linea Ancona-Milano servita in via sperimentale da NTV e alla preziosa partnership con Cathay Pacific e SEA, Hong Kong e tutto l’Oriente saranno ancora più vicini al versante adriatico. L’accordo di Mobilità Integrata offre ai viaggiatori un circuito completo di servizi che agevolano l’avvicinamento a Milano Malpensa dalla città di Ancona, che va ad aggiungersi a Firenze, Bologna e Torino.
“Tassello dopo tassello stiamo guidando l’Italia verso una nuova fase di mobilità. La sintonia di intenti e vedute che abbiamo trovato in NTV e SEA ci convince sempre di più dell’importanza di questo progetto che abbiamo introdotto in Italia da veri pionieri, quando pochi ne conoscevano il significato e nessuno aveva l’audacia e la fermezza di muovere il primo passo” – dichiara Silvia Tagliaferri, Sales & Marketing Manager Italia e Malta di Cathay Pacific Airways. “Siamo orgogliosi di inserire Ancona e la dorsale adriatica nella rete di collegamenti già operativi. In meno di un anno abbiamo consentito ad oltre 2mila passeggeri di viaggiare con un solo biglietto da casa all’aeroporto e da qui verso Hong Kong e tutto l’Oriente. Da oggi raggiungere l’aeroporto di Malpensa diventa semplice, dinamico, facile sia per viaggi leisure e di nozze, ma anche e soprattutto per i viaggiatori business. La nostra Compagnia ha una forte componente imprenditoriale tra i propri passeggeri; le Marche sono la prima regione in Italia per numero di aziende e addetti impiegati nel settore calzaturiero, con una produzione di eccellenza che ha promosso il Made in Italy in tutto il mondo. Questo sistema consente di ottimizzare i collegamenti verso l’Oriente e siamo certi che contribuirà a sviluppare nuove sinergie e opportunità di business tra aree ad alto potenziale”.
“Il rinnovo sulla linea Adriatica dell’accordo con Cathay e SEA – dichiara Nicola Bonacchi, Direttore Vendite di NTV – risponde in pieno alla mission di NTV che è quella di valorizzare il tempo dei nostri viaggiatori, anticipandone bisogni ed esigenze. Una politica del trasporto intelligente e moderna non può più fare a meno di integrarsi con altri mezzi, che siano aerei, navali o di trasporto locale, per rispondere alle nuove e reali esigenze della società. La policy di Italo è proprio quella di tessere sul territorio una ragnatela di relazioni, stabilendo le giuste interconnessioni che possano favorire, accelerare e semplificare sempre di più gli spostamenti e la vita di chi viaggia”.

AGV 575 011 a Torino Porta Susa

AGV 575 011 a Torino Porta Susa – © MXPhotos

“La connettività diretta da Ancona con l’aeroporto di Milano Malpensa è un nuovo traguardo di successo che siamo contenti di poter celebrare oggi insieme ai partner Cathay Pacific e NTV – dichiara Giulio De Metrio, Chief Operating Officer SEA – Raggiungere Ancona in poche ore con il treno è l’esempio concreto di come le soluzioni di mobilità integrata siano la risposta che i passeggeri si aspettano per poter raggiungere, il più comodamente possibile, la loro destinazione finale. E così grazie alla nuova direttrice adriatica che collega Milano anche con Reggio Emilia, Rimini e Pesaro, l’aeroporto di Milano Malpensa è ancora più vicino ai passeggeri che provengono dall’Emilia, dalla Romagna e dalle Marche. Tutte aree che vantano una forte attrattività turistica grazie alla ricchezza di un’offerta differenziata. A usufruire del nuovo servizio saranno, dunque, non solo i passeggeri che risiedono in queste regioni ma i molti turisti provenienti da tutto il mondo e che amano soggiornare in questi luoghi per la natura dei paesaggi, la storia, l’ottima cucina regionale, il mare Adriatico o la rinomata vita notturna della costa romagnola. Questo collegamento si aggiunge a quelli già attivi con altri capoluoghi importanti come Torino, Bologna e Firenze già serviti da Italo”.

(Ufficio Stampa Cathay Pacific Airways)

easyJet, nuovo volo Milano Malpensa-Tel Aviv

Airbus A319 – Milan Malpensa, November 2007

Dalla primavera 2014 easyJet inizierà a volare in Israele anche da Milano con 4 collegamenti settimanali - Il vettore inglese è stato il primo operatore low fare ad entrare nel mercato israeliano nel novembre 2009

Milano, 12 dicembre 2013 – easyJet annuncia oggi la prossima apertura di un nuovo collegamento da una seconda città italiana verso la popolare destinazione di Tel Aviv, in Israele. La Compagnia, che già opera la tratta da Roma Fiumicino, offrirà collegamenti facili e convenienti verso Israele anche da Milano Malpensa dalla primavera 2014, con 4 voli settimanali.
Questo è il secondo collegamento per Tel Aviv dall’Italia annunciato da easyJet a seguito dello storico accordo di Open Sky siglato dalla Comunità Europea e Israele. Il primo collegamento Roma Fiumicino-Tel Aviv è stato lanciato nel settembre 2013. La Compagnia attualmente vola su Tel Aviv anche dagli aeroporti di Londra Luton, Manchester, Londra Gatwick, Basilea, Ginevra e Berlino.
L’annuncio è un’ulteriore dimostrazione dell’impegno di easyJet in Italia, volto ad offrire la migliore rete di collegamenti. I voli saranno in vendita la prossima settimana.
Frances Ouseley, Direttore di easyJet per l’Italia, ha commentato: “easyJet è particolarmente orgogliosa di poter offrire un nuovo collegamento per Tel Aviv. La meta, già molto richiesta, si aggiunge alla sempre più ricca offerta di destinazioni servite da Milano Malpensa, un’offerta ampia e particolarmente attraente sia per i passeggeri che viaggiano per piacere che per affari”.
“Abbiamo condotto di recente una ricerca per capire perché i passeggeri scelgono Tel Aviv e i motivi per cui hanno apprezzato il loro viaggio. I risultati hanno evidenziato che la destinazione sta diventando sempre più attrattiva anche tra i giovani viaggiatori, che scelgono Tel Aviv come meta balneare da visitare”.
“Siamo certi che anche Milano si rivelerà una destinazione attraente per i viaggiatori provenienti da Israele, che contribuiranno allo sviluppo dell’economia locale”.
easyJet è stata la prima compagnia aerea low fare ad entrare nel mercato israeliano, nel novembre 2009. Da allora la domanda è cresciuta costantemente e Milano Malpensa rappresenta l’ottava destinazione del network in cui easyJet opera collegamenti da e per Israele.
Il nuovo volo collegherà due destinazioni particolarmente attraenti per i viaggiatori business e leisure e con i suoi quattro voli a settimana easyJet offrirà un’ampia scelta per programmare anche viaggi di pochi giorni.

(Ufficio Stampa easyJet)

Delta Air Lines, operativo voli stagionali estate 2014

Boeing 767-300ER – Milan Malpensa, September 2010

In classe BusinessElite, gli aeromobili in servizio da Roma, Milano e Venezia sono configurati con le nuove poltrone letto completamente reclinabili flat-bed – Delta ha inoltre investito nel miglioramento della classe economica, con poltrone che offrono più spazio per le gambe, poggiatesta regolabile e schermi per l’intrattenimento in volo installati su ogni poltrona

Atlanta, 11 dicembre 2013 – Delta Air Lines ha annunciato oggi che durante la prossima stagione estiva ricomincerà ad operare insieme al partner di joint venture Alitalia i voli stagionali diretti non-stop: Roma-New York (giornaliero); Roma-Detroit (giornaliero); Milano-Atlanta (giornaliero); Venezia-New York (giornaliero); Venezia-Atlanta (giornaliero) e Pisa-New York (quadrisettimanale). “L’Italia è una destinazione chiave per Delta, e i nuovi voli stagionali offriranno ai passeggeri più possibilità di scelta e più coincidenze tra l’Europa e il Nord America”, ha detto Perry Cantarutti, Senior Vice President per l’Europa, il Medio Oriente e l’Africa di Delta. “I nostri passeggeri noteranno anche i numerosi miglioramenti al servizio, a terra e in volo. Stiamo infatti investendo per implementare la nostra offerta a bordo e negli aeroporti, in particolare nei nostri hub sulla costa est degli Stati Uniti – Atlanta e New York”.
In classe BusinessElite, gli aeromobili in servizio da Roma, Milano e Venezia sono configurati con le nuove poltrone letto completamente reclinabili flat-bed. Tutte le poltrone, posizionate in senso di volo e con accesso diretto al corridoio, in configurazione 1-2-1, si trasformano in un letto a 180°. Ogni poltrona dispone di schermo individuale a 10,6 pollici con un vasto programma d’intrattenimento on demand, oltre ad una presa per l’alimentazione a 110v AC e ad una porta USB. Delta offre inoltre in BusinessElite la biancheria da letto Westin Heavenly, ideata e realizzata in esclusiva per Delta da Westin Hotels & Resorts, e l’amenity kit del prestigioso brand Tumi, completato con i prodotti cosmetici Malin+Goetz.
Delta ha inoltre investito nel miglioramento della sua classe economica, con poltrone che offrono più spazio per le gambe, poggiatesta regolabile, schermi per l’intrattenimento in volo installati su ogni poltrona con oltre 350 film, 250 show televisivi, 100 ore di programmi HBO, 4.500 brani musicali, 30 giochi e, inoltre, una porta USB. I passeggeri che viaggiano in Economy Comfort, il servizio premium della classe Economy di Delta, beneficiano di 10 cm in più di spazio per le gambe e di una poltrona con il 50% di reclinabilità in più rispetto agli standard della compagnia, oltre all’imbarco prioritario.
Altri miglioramenti al prodotto Delta sulla flotta transatlantica includono l’offerta del servizio Wi-Fi a bordo entro la fine del 2015: l’introduzione del servizio Wi-Fi sui voli Delta tra l’Italia egli Stati Uniti permetterà ai passeggeri di rimanere connessi durante tutta la durata del volo. I passeggeri che volano su New York-JFK arriveranno al nuovo Terminal Internazionale T4 di Delta, parte di un progetto del valore di 1,4 miliardi di dollari volto a creare un gateway internazionale di ultima generazione. Fra i più grandi terminal aeroportuali del Nord America, il Terminal 4 offre ai passeggeri ambienti spaziosi, con una vasta scelta di ristoranti, negozi e punti di ristoro. Per i passeggeri di classe BusinessElite, la lounge Delta Sky Club al Terminal 4 dispone di una Sky Deck – terrazza aeroportuale esterna con vista sulle piste di volo.

(Ufficio Stampa Delta Air Lines)